Vita da parkrunner - 23rd January 2018
Tags:

My first parkrun Tourism!

copertina

 

Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, il resoconto della partecipazione di Roberto Palazzotto, uno dei nostri parkrunner più rappresentativi, a Hasenheide parkrun, in Germania. Buona lettura!

 

Mi è sempre piaciuta l’idea di correre nelle città in cui viaggio e parkrun permette di svolgere questa attività in un bellissimo ambiente di socializzazione.

 

Il parkrun che ho visitato è Hasenheide parkrun che si svolge nell’omonimo parco a Berlino, un parco non tanto distante dal centro e collegato benissimo con bus e metro.  Hasenheide parkrun è solo alle 3a edizione in quanto parkrun in Germania è cominciato a dicembre nelle città di Mannheim, Lipsia, Hannover. A Berlino parkrun è partito il 6 gennaio.

 

Dopo aver preso il bus alle 8.00, in mezz’ora sono arrivato al parco e all’entrata vengo salutato da un carinissimo scoiattolo (foto),

 

scoiattolo

 

mi sono incamminato all’interno del parco per cercare di capire dove era la partenza quando mi ferma un simpatico signore di Newcastle chiedendomi se ero anch’io un parkrunner e se sapevo dove era la partenza, ma ovviamente ha ottenuto risposta negativa, dunque insieme ci siamo avventurati all’interno del parco finché proprio al centro abbiamo visto la ricercata bandiera che segnala gli eventi parkrun.

 

Dopo aver scambiato 4 chiacchiere con i volontari e scattato qualche foto di rito, il Run Director ci ha chiamato a raccolta per il briefing, ci ha spiegato il percorso e, avendo appena smesso di nevicare, ci ha avvertito che avremmo trovato ghiaccio/neve in qualche punto e dunque saremmo dovuti stare attenti a non scivolare.

 

Oltre me ed il signore di Newcastle, c’erano una decina di turisti, perlopiù dal Regno Unito.
Partiti! Il percorso è stato molto carino e permette di vedere gran parte del parco.

 

Durante il parkrun alcuni marshal incoraggiavano a gran voce i partecipanti.

 

E’ stata una bellissima esperienza, l’idea di condividere la stessa passione con persone di un’altra nazionalità è entusiasmante.

 

roberto

 

 

Partecipare ad un parkrun all’estero mi è piaciuto così tanto che ho già programmato il prossimo tourism parkrun. Dove? Dove tutto ebbe inizio nel lontano 2004… Bushy pakrun I’m coming!

Condividi con gli amici:

Partecipa alla discussione:

copertina

Quinta tappa del Giro d’Italia parkrun

L’ormai famoso Giro d’Italia parkrun, dopo le tappe di Foro Italico parkrun, Etna parkrun, Salento parkrun e Roma Pineto parkrun è passato per Firenze parkrun.   Ancora una volta, attenti a quei due! Rob Mills e Gemma Fordyce si sono divertiti un sacco nella stupenda città toscana, e ci raccontano la loro esperienza di seguito, con il resoconto della quinta tappa del Giro d’Italia parkrun, liberamente…

copertina

Quarta tappa del Giro d’Italia parkrun

  Dopo Foro Italico parkrun, Etna parkrun e Salento parkrun è giunto il momento di Roma Pineto parkrun!   La nostra fantastica coppia – Rob Mills e Gemma Fordyce – risale lo stivale, di parkrun in parkrun, raggiungendo la capitale.   Ecco di seguito il resoconto della quarta tappa del Giro d’Italia parkrun, da una libera traduzione dall’inglese. Buona lettura!  …