Riconoscimenti - 31st July 2018
Tags:

parkrunner del mese – Luglio 2018

copertina

 

E venne il giorno di premiare un parkrunner della capitale!

 

Non poteva essere diversamente, dato che nella – per ora – unica realtà capitolina, quella di Roma Pineto parkrun, ferve già da tempo un bel movimento, caratterizzato da parkrunner locali, stranieri, club podistici e volontari, che dimostrano di aver sposato in pieno lo spirito di parkrun e che – siamo sicuri - saranno presto di nuovo protagonisti di questa rubrica.

 

Intanto, accogliamo con stima e simpatia la nomina di un esponente di questa bella comunità, di cui ne è frequentatore sin dalla prima ora, e che contribuisce a tenere viva e a far crescere con il suo entusiasmo e il suo impegno. Parliamo, tra l’altro, di un presidente di società podistica, che conosce bene il mondo dello sport e perciò ancor di più ci fa piacere sia stato conquistato dallo spirito di parkrun.

 

Ma, senza ulteriori indugi, andiamo a svelare il parkrunner del mese di luglio:

 

Fabio

 

 

Nome: Fabio Antonelli

 

Club: A. S. D. Podistica Primavalle

 

Età: 51

 

Home run: Roma Pineto

 

Occupazione: Faccio il metalmeccanico di professione tramite una ditta che costruisce dispositivi per vetture per disabili.

 

Corsa su strada o trail: Mi piace correre su strada lunghe distanze e trail per il piacere di stare nella natura.

 

Numero di partecipazioni: 15.

 

Numero di volontariati: 4.

 

Cosa fai quando vai al parkrunMi piace fare il percorso e studiarlo ogni volta, quando vado al parkrun mi piace stare in compagnia e ogni sabato è una giornata diversa.

 

Come parkrun ha cambiato il tuo modo di interpretare la corsaSì, mi ha cambiato molto, perché vivi una giornata diversa.

 

Cosa ti piace di più di parkrun: Mi piace il parkrun perché sto con tante persone italiane e straniere che vivono la tua passione.

 

Il ricordo più memorabile o la cosa più divertente di parkrun: Il momento più bello che ho passato non era al parkrun, ma era un sabato che, purtroppo, sono dovuto saltare per la partenza della 100 Km del Passatore e mi hanno mandato il video per salutarmi e quel giorno mi rimarrà sempre impresso…

 

Cosa dicono di lui: Fabio ha aderito alla parkrun romana sin da subito con quello spirito entusiastico, allegro e un po’ folle che abbiamo imparato ad apprezzare in tutti i parkrunner di lunga data che sono venuti a trovarci da tutto il mondo in questi primi 4 mesi.

In poche parole lui c’è sempre, sia se si tratta di correre con noi (anche dopo una 100 km o se la sera di sabato c’è una gara), sia se si tratta di dare una mano prima, durante e dopo la parkrun. Grazie Fabio!

 

Fabio si guadagna anche un bell’omaggio, offerto dal nostro affezionato sponsor IdeeGreen: una T-shirt tecnica appositamente realizzata per i parkrunner del mese. Congratulazioni!

 

 

logo IdeeGreen con sito

Condividi con gli amici:

Partecipa alla discussione:

copertina

Quinta tappa del Giro d’Italia parkrun

L’ormai famoso Giro d’Italia parkrun, dopo le tappe di Foro Italico parkrun, Etna parkrun, Salento parkrun e Roma Pineto parkrun è passato per Firenze parkrun.   Ancora una volta, attenti a quei due! Rob Mills e Gemma Fordyce si sono divertiti un sacco nella stupenda città toscana, e ci raccontano la loro esperienza di seguito, con il resoconto della quinta tappa del Giro d’Italia parkrun, liberamente…

copertina

Quarta tappa del Giro d’Italia parkrun

  Dopo Foro Italico parkrun, Etna parkrun e Salento parkrun è giunto il momento di Roma Pineto parkrun!   La nostra fantastica coppia – Rob Mills e Gemma Fordyce – risale lo stivale, di parkrun in parkrun, raggiungendo la capitale.   Ecco di seguito il resoconto della quarta tappa del Giro d’Italia parkrun, da una libera traduzione dall’inglese. Buona lettura!  …