Notizie - 10th August 2018
Tags:

Terza tappa del Giro d’Italia parkrun

copertina

 

E dopo la Sicilia (con Foro Italico parkrun ed Etna parkrun) i nostri baldi Rob e Gemma sbarcano in Puglia, nel Salento, per partecipare ad una calda edizione di Salento parkrun.

 

Quel che segue è la libera traduzione del report in inglese sulla terza tappa del Giro d’Italia parkrun. Buona lettura!

 

 

English podium in Salento (by Rob Mills)

 

La Puglia si è rivelata un piacere da esplorare negli ultimi giorni a Bari, con la sua passeggiata da sogno e Alberobello, dove abbiamo alloggiato in un trullo. Lecce è pure una città incantevole ed abbiamo trovato alloggio in un villaggio turistico a nord della città per essere vicini a Salento parkrun.

 

Siamo le uniche persone qui e abbiamo a disposizione una piscina enorme e un complesso di 20 stanze tutte per noi. La passeggiata per raggiungere l’evento di questa mattina ci ha anticipato il calore che verrà (Gemma ha fatto uso del suo asciugamano con ghiaccio).

 

gemma

 

Dopo una passeggiata/corsetta di 2 miglia siamo arrivati alla partenza, insieme a Stuart, che normalmente corre a Bushy Park, e che ha guidato un’ora per partecipare alla corsa. Saverio, il direttore dell’evento, e sua madre, ci hanno accolto salutandoci (Saverio ha già vissuto in Inghilterra, dove ha fatto il volontario all’evento di Maidenhead. Dopo il suo ritorno in Italia nel 2016, ha voluto organizzare il suo evento). Abbiamo iniziato il percorso di due giri nel caldo polveroso del parco nazionale.

 

start

 

Il percorso è bello e pianeggiante su sentieri ben fatti, i cartelli messi in posizione dai volontari sono davvero facili da seguire (persino io non ho potuto perdermi questa volta).

 

Dopo un incessante ritmo iniziale abbiamo sentito il bisogno di rallentare un pò con 30 gradi e più di temperatura, ma alla fine sono riuscito a finire in meno di 19 minuti e Saverio mi ha detto che avevo stabilito un nuovo record. Questo ovviamente è stato un valido motivo per alzare un bicchiere di succo di frutta e gustare un pò di torta offerta dal team.

 

torta

 

Gemma ed io siamo stati fianco a fianco sul podio. E ‘stato bello visitare la Puglia e Salento parkrun prima che entrambi vengano realmente scoperti per le delizie che offrono.

 

Grazie del vostro resoconto, Gemma e Rob! Vi aspettiamo alla prossima tappa: sabato 11 agosto a Roma Pineto parkrun!

Condividi con gli amici:

Partecipa alla discussione:

copertina

La newsletter Dicembre 2018

  Anticipiamo di qualche giorno la newsletter di dicembre per dare spazio a fine anno al messaggio del nostro amato Paul Sinton-Hewitt, fondatore di parkrun.   E’ tempo di bilanci e di nuove aspettative. I primi sono senz’altro buoni: parkrun in Italia è cresciuto molto nel corso del 2018, sia come numero di utenti registrati…

copertina

Ecco chi fa correre parkrun

DAL BLOG DI “la Repubblica.it – Storie Correnti” – 11/12/2018 – articolo di Marco Raffaelli.   La Repubblica dei Runner aveva già raccontato il fenomeno parkrun, l’iniziativa diffusa in Italia di corse di 5 km gratuite e senza premi nato in Inghilterra nel 2004.   Quasi cinque milioni di partecipanti in tutto il mondo si danno…