Notizie - 26th August 2018
Tags:

Penultima tappa del Giro d’Italia parkrun

copertina

Dopo le tappe di Foro Italico parkrunEtna parkrunSalento parkrun, Roma Pineto parkrun e Firenze parkrun eccoci a Treviso parkrun.

 

Il sesto appuntamento del Giro d’Italia parkrun ha visto gli ormai famosi Rob Mills e Gemma Fordyce partecipare ad uno dei due eventi presenti in Veneto (l’altro si trova a Padova ed è denominato Farfalle parkrun).

 

Di seguito Rob ci fa il solito resoconto, che ci siamo permessi di tradurre liberamente dall’inglese. Buona lettura!

 

 

The joy of six (by Rob Mills)

 

prima foto

 

Dopo alcuni fantastici giorni a Venezia, dove sono arrivati i miei genitori per unirsi a noi, siamo andati nella bellissima Treviso. Qui è stato inventato il Tiramisù. Una città fortificata con una grande squadra di rugby e alcune fantastiche piste da corsa tra le tante attrattive. Il temporale del venerdì pomeriggio non ha nemmeno scalfito il nostro entusiasmo e le minacce di pioggia si sono dileguate alle 8 del mattino, quando abbiamo lasciato l’hotel Ca do Gallette. Gem si è servita di una delle bici gratuite che mette a disposizione l’hotel ed io mi sono messo a correre a fianco per le 2.5 miglia fino alla partenza del nostro sesto parkrun italiano.

 

seconda foto

 

 

Siamo stati accolti dalla simpaticissima direttrice di corsa Giulia, che si è data molto da fare, completando la fantastica organizzazione di questo evento. Giulia ha studiato per un dottorato di ricerca a Cardiff dove è stata coinvolta in parkrun e, quando è tornata in Italia, ha deciso di volere organizzare un suo evento a Treviso. E che idea meravigliosa, abbiamo pensato noi e la dozzina di turisti e gli altri locali, mentre ci dirigevamo per iniziare il percorso di due giri.

 

 

terza foto

 

Con grande sollievo abbiamo lasciato la piaga delle zanzare che stavano approfittando delle piogge durante la notte, e ci siamo fatti strada lungo un lungo sentiero rettilineo di ghiaia, guidato da un partecipante locale molto veloce e dal suo cane con il quale corre insieme negli eventi di CaniCross! Lasciando la ghiaia il sentiero è diventato decisamente scivoloso e tortuoso mentre tornavamo indietro. Sono riuscito a superare l’uomo e il cane, ma li ho sentiti schioccare alle mie calcagna quando abbiamo ripreso di nuovo la ghiaia. Finalmente il mio ansimare si è placato e ho spinto verso una quarta vittoria del nostro Giro. Entusiasta ma molto sudato, mi sono unito a Giulia per applaudire gli altri corridori e preparare alcune bibite e biscotti forniti dai volontari.

 

 

quarta foto

 

Gemma è arrivata terza tra le donne e ovviamente felice con questa sua foto con entrambi i piedi sollevati da terra. Abbiamo chiacchierato con le famiglie di Oxford, Sheffield ed Edimburgo, nonché con i locali. Una famiglia ha guidato per ore per partecipare all’evento spostandosi dal luogo delle loro vacanze in Slovenia!

 

E finalmente Gemma e Rob si avviano verso la conclusione del loro Giro dirigendosi verso Milano Nord parkrun, la loro ultima tappa, di cui sapremo di più la prossima settimana.

Condividi con gli amici:

Partecipa alla discussione:

copertina

Un parkrunner intorno al Monte Bianco

Non so quanti, tra gli oltre 2000 partenti alla CCC, lo scorso venerdì 31 agosto, abbiano mai partecipato a parkrun…   Sta di fatto che 18 delle 20 nazioni in cui è attualmente attivo parkrun erano ben rappresentate, con punte di 568 atleti per la Francia, 126 per l’Italia e 101 per il Regno Unito,…

Senza titolo-1

parkrun su Ultramaratone, Maratone e dintorni

DAL BLOG DI “ULTRAMARATONE, MARATONE E DINTORNI” – 4 settembre 2018. Articolo e foto di Maurizio Crispi.   Foro Italico ParkRun #19. Il ParkRun non è solo sport ma anche filosofia di vita   Il 1° settembre 2018 si è disputata la 19^ edizione del Foro Italico ParkRun (Palermo): il terzo ParkRun, nato nella città di Palermo, dopo l’Uditore ParkRun (1° assoluto in…