Notizie - 23rd September 2018
Tags:

Questa settimana il parkrunner A5000000?

copertina

 

Era il 3 novembre dello scorso anno quando Nadine Evans, del Sud Africa, decise di aderire al movimento podistico internazionale parkrun registrandosi online.

Con suo grande stupore il codice personale che le venne assegnato fu un tondo A4000000!

 

Immagine 4M parkrun Nadine Evans

Nadine Evans mostra il suo codice A4000000

 

Nadine è stata, infatti, la quattromilionesima parkrunner registrata e, come tale, identificata proprio con il codice a barre relativo che identifica ogni parkrunner sulla faccia della terra.

 

Appare curioso scoprire che finora tutti i parkrunner che hanno avuto la fortuna di aver assegnato un bel codice a sei zeri sono state atlete appartenenti al “gentil sesso”.

 

Il 14 maggio 2014 la prima parkrunner con barcode a 7 cifre fu, infatti, Tracy Unsworth (A1000000), anch’essa sudafricana, che segnò il significativo risultato per parkrun dopo quasi 10 anni dalla sua fondazione.

 

Da quel momento la progressione del numero di parkrunner registrati è stata inarrestabile: la parkrunner A2000000 fu Adeline Matthews, anche lei sudafricana, registratasi dopo poco più di 17 mesi il 31 ottobre 2015.

 

Seguirono Louise Edwards (scozzese) - A3000000 – il 15 dicembre 2016 e, come detto, Nadine, ultima fortuna parkrunner a sei zeri.

 

Chi sarà la/il fortunata/o parkrunner che potrà presentarsi in tutto il mondo con l’ambito codice A5000000?

 

Sarà ancora una “lady”? E di che nazionalità sarà? Ma, soprattutto, QUANDO sarà assegnato questo prestigioso codice a barre?

 

Dai codici ultimamente assegnati, e dalla progressione del numero delle registrazioni a parkrun in tutto il mondo, sembra altamente probabile che questa fortunata situazione si verifichi entro la fine di questo mese di settembre, cioè in qualunque giorno della prossima settimana.

 

È un’occasione così ghiotta ed unica che vale la pena provarci.

 

Il prossimo codice a barre parkrun che scalzerà quello del cinquemilionesimo parkrunner per originalità – A10000000 – sarà stampato verosimilmente nel 2022!

 

Perciò, questa settimana, c’è una ragione in più per registrarsi a parkrun: oltre ad aderire al più grande movimento podistico internazionale e poter partecipare gratuitamente ogni settimana ad uno degli oltre 1500 eventi di corsa/camminata cronometrata sui 5 km nei parchi più belli del mondo, per regalarsi momenti di sana attività fisica in un ambiente gradevole e sicuro, c’è anche la chance di ritrovarsi con un bel codice da esibire nei vari eventi parkrun (e magari di vedersi ricercati per una intervista che apparirà sulle newsletter di 20 paesi…)!

 

E se fosse un Paolo ROSSI - o una Maria ROSSI - per la prima volta il/la fortunato/a parkrunner?

 

Vale la pena registrarsi e fare registrare i vostri amici e parenti su https://www.parkrun.it/register/

 

Chissà che non tocchi proprio a voi!?

Condividi con gli amici:

Partecipa alla discussione:

copertina

La newsletter Dicembre 2018

  Anticipiamo di qualche giorno la newsletter di dicembre per dare spazio a fine anno al messaggio del nostro amato Paul Sinton-Hewitt, fondatore di parkrun.   E’ tempo di bilanci e di nuove aspettative. I primi sono senz’altro buoni: parkrun in Italia è cresciuto molto nel corso del 2018, sia come numero di utenti registrati…

copertina

Ecco chi fa correre parkrun

DAL BLOG DI “la Repubblica.it – Storie Correnti” – 11/12/2018 – articolo di Marco Raffaelli.   La Repubblica dei Runner aveva già raccontato il fenomeno parkrun, l’iniziativa diffusa in Italia di corse di 5 km gratuite e senza premi nato in Inghilterra nel 2004.   Quasi cinque milioni di partecipanti in tutto il mondo si danno…