Uncategorized - 28th November 2018
Tags:

La newsletter Novembre 2018

copertina

Uno degli aspetti più belli ed esaltanti di parkrun è sicuramente quello della presenza dei volontari, senza i quali nessun evento parkrun potrebbe funzionare.

 

I volontari parkrun sono degli angeli che si dedicano in maniera del tutto disinteressata alla buona riuscita dell’evento. Li vedi sempre sorridenti e immediatamente riconoscibili con l’inconfondibile gilet parkrun dedicarsi ai ruoli più svariati: dal tipico Marshal, che scorgi ad ogni giro del percorso e che è sempre pronto ad incitarti e ad applaudirti, al cronometrista e all’addetto scanner, che incontrerai al termine dei tuoi 5 km per segnare il tuo tempo e fare la scansione del codice a barre e del token. E poi c’è la figura del Direttore di Corsa, con il suo gilet azzurro che si differenzia da tutti gli altri e che hai seguito con attenzione al briefing pre-corsa; il camminatore di coda, posto alla fine del corteo dei parkrunner con il suo gilet rosso; il fotografo; l’addetto alla distribuzione dei token; chi elaborerà i risultati finali e tanti altri che, insieme, renderanno la tua partecipazione a parkrun una esperienza indimenticabile!

 

E in Italia, questi nostri splendidi volontari hanno raggiunto sabato 24 novembre la bella cifra tonda tonda di 100! Cento volontari contemporaneamente, in tutti i 14 eventi italiani!

 

Potrai leggere di questo record e vedere pure le immagini di alcuni di loro nel video che abbiamo loro dedicato.

 

È singolare che nella stessa giornata del record dei volontari ci sia stata una netta flessione dei partecipanti. Il motivo è presto svelato: cattive condizioni meteo hanno fatto desistere molti parkrunner dal presentarsi all’evento. È normale che sia così, ma sappiamo tutti che parkrun non si ferma certo perché piove, o nevica…

 

Perciò, anche con il prossimo mese di dicembre, che porterà l’inverno, non lasciarti sfuggire l’occasione di provare a correre anche con un po’ di pioggia o col freddo e nel fango. Vedrai come è tonificante e divertente farlo anche in queste situazioni e, se non ci credi, chiedilo a qualche amico parkrunner britannico…

 

In più, il giorno di Natale e di Capodanno, alcuni eventi in Italia organizzeranno parkrun, sebbene questi due giorni di festa cadano di martedì. È una delle caratteristiche di parkrun: in questi due giorni è possibile organizzare parkrun ed anche modificare leggermente l’orario di partenza. Inoltre, solo per l’evento di Capodanno, se due eventi vicini decidono di organizzare parkrun ad orari compatibili, è possibile addirittura partecipare a due eventi nello stesso giorno e vederseli calcolati entrambi!

 

Per sapere quale è la situazione in Italia riguardo gli eventi speciali di Natale e Capodanno clicca qui.

 

Intanto, il 15 dicembre, il 15° evento italiano vedrà la sua giornata inaugurale. Si tratta di Terme parkrun, a Montecatini Terme. Gli auguriamo di avere tanto successo e siamo estremamente contenti di vedere così ampliare l’offerta parkrun in italia!

 

Ovviamente non ci fermiamo qui ed altri eventi si preannunciano già all’orizzonte per il 2019. Intanto, goditi quelli già attivi e non dimenticare ogni tanto di offrirti pure come volontario!

 

Buon divertimento e W parkrun!

 

Giorgio Cambiano,

Country Manager

parkrun Italia

Condividi con gli amici:

Partecipa alla discussione:

copertina

La newsletter Dicembre 2018

  Anticipiamo di qualche giorno la newsletter di dicembre per dare spazio a fine anno al messaggio del nostro amato Paul Sinton-Hewitt, fondatore di parkrun.   E’ tempo di bilanci e di nuove aspettative. I primi sono senz’altro buoni: parkrun in Italia è cresciuto molto nel corso del 2018, sia come numero di utenti registrati…

copertina

Ecco chi fa correre parkrun

DAL BLOG DI “la Repubblica.it – Storie Correnti” – 11/12/2018 – articolo di Marco Raffaelli.   La Repubblica dei Runner aveva già raccontato il fenomeno parkrun, l’iniziativa diffusa in Italia di corse di 5 km gratuite e senza premi nato in Inghilterra nel 2004.   Quasi cinque milioni di partecipanti in tutto il mondo si danno…