Vita da parkrunner - 2nd March 2018
Tags:

Dalla Russia con…

copertina

 

Cosa c’è di meglio, per un mitico parkrunner come Paul Freyne – con 443 parkrun all’attivo, di cui 399 in diverse località (più di chiunque altro al mondo!) – di festeggiare la sua 444esima partecipazione ed il 400° evento correndo il gelido Kuzminki parkrun?

 

L’occasione è stata di quelle da ricordare, e ci facciamo raccontare quanto accaduto da una testimone che ha partecipato all’evento: Irina Ermakova!

 

La giornata è stata veramente gelida, anche per i corridori locali. Una temperatura di 17 gradi sottozero, con punte di -18, ha accolto la delegazione inglese, il cui ospite illustre era Paul Freyne, venuto per festeggiare la sua quattrocentesima partecipazione ad un diverso evento parkrun. Agli ospiti inglesi è stato presentato “Il parkrun più russo”. Molti si sono fatti trovare vestiti in costume nazionale russo. Sul tavolo c’era un samovar, torte tipiche e un bagel.

 

tavolo

 

Persino un orso ha partecipato alla corsa!

 

orso

 

Paul Freyne ha stupito tutti per la sua resistenza al freddo. Tutti avevano il ghiaccio su ciglia, capelli e vestiti. Paul, ovviamente, è stato fotografato insieme a tutti gli altri. È una persona molto positiva. Abbiamo chiacchierato e gli ho raccontato di aver percorso 53 km in estate e che ho intenzione di correre 100 km la prossima estate. Era sorpreso.

 

28424907_1356820081130585_5031245858199880951_o

 

Paul è rimasto molto colpito dalla bellezza della Russia e del nostro parkrun.

 

Al traguardo abbiamo trovato delle medaglie molto interessanti: si trattava di ciambelle.

 

Alla fine Paul si è dichiarato molto soddisfatto della sua partecipazione e di aver conosciuto tante persone divertenti. Mi ha anche fatto i complimenti per la mia terza prestazione tra le donne!

 

28641403_1359397970872796_1296618850_o

 

Alla fine fotografie per tutti, in compagnia anche del nostro Country Manager Maxim Egorov!

 

28740879_1359348070877786_1480970275_n

 

Spero di incontrare molti parkrunner italiani alla prossima inaugurazione di Roma Pineto parkrun del 7 aprile, alla quale conto di partecipare, come pure alla maratona di Roma del giorno dopo!

Condividi con gli amici:

copertina

parkrunner del mese – Luglio 2019

  Per quanto, soprattutto negli ultimi tempi, la Gran Bretagna non si sia meritata molta stima, in particolar modo da parte dei suoi cugini europei, è innegabile che da lì siano venuti molti importanti contributi al benessere della civiltà occidentale. Uno di questi è sicuramente parkrun, ed i sudditi di sua maestà hanno dimostrato di…

copertina

Innamorarsi di Lucca… e di Mura di Lucca parkrun!

Riceviamo, e molto volentieri pubblichiamo, l’esperienza di una parkrunner inglese rimasta entusiasta della sua esperienza a Mura di Lucca parkrun, dopo essersi innamorata dell’affascinante città di Lucca.   Di seguito una libera traduzione in italiano e, per chi lo preferisse, l’originale in inglese.     Era da un po’ che non facevo un parkrun, ma…