Uncategorized - 28th December 2018
Tags:

Ripensando all’anno parkrun 2018

IMG_1488_HarryGeorgeHall_ParkRun_HampsteadHeath_190717-copy

Il 2018 è stato un anno fondamentale per parkrun in tutto il mondo. Sono orgoglioso che il nostro movimento sia ora ampiamente considerato come un innovativo intervento sulla salute, con un impatto che va ben oltre i nostri parchi e gli spazi aperti del ​​sabato mattina. Ancora più importante, l’esperienza parkrun rimane la stessa di sempre.

 

Innanzitutto, devo ringraziare singolarmente ogni parkrunner in tutto il mondo per il vostro supporto durante quest’anno. Nella settimana del nostro anniversario di ottobre abbiamo dato il benvenuto alla cinquemilionesima persona nella famiglia parkrun e abbiamo visto il 420.000mo volontario.

 

Quest’anno abbiamo avviato 323 nuovi eventi a livello globale, inclusi 50 in un mese di calendario per la prima volta.

 

Abbiamo dato il benvenuto alla Malesia come nostro ventesimo paese parkrun, avviato parkrun junior in Australia, e abbiamo iniziato il nostro primo evento in un Istituto di Correzione per minorenni. Devo anche ringraziare personalmente i nostri stimati sponsor e partner per il loro supporto.

 

foto1

 

Lontano dai grandi numeri, più che mai la nostra crescita è stata guidata fermamente dal desiderio di incidere sulla salute e sulla felicità delle comunità, e questo ha significato guardare oltre il nostro pubblico tradizionale. In particolare, le collaborazioni con il settore sanitario e gli operatori sanitari stanno giocando un ruolo importante nel far giungere il nostro messaggio ad alcune delle persone più vulnerabili della società.

 

Mentre continuiamo a crescere a un ritmo senza precedenti, è fondamentale capire esattamente come stiamo rendendo le persone e le comunità più sane e più felici e che cosa possiamo fare di più in futuro.

 

Per aiutarci a comprendere meglio il nostro impatto, abbiamo condotto la nostra prima indagine sulla salute e il benessere dei parkrunner nel Regno Unito e in Irlanda. Grazie a tutti coloro che hanno avuto il tempo di compilare il sondaggio, siamo stati travolti da 108.000 risposte, che verranno utilizzate per orientare ulteriormente la nostra direzione di viaggio.

 

Abbiamo anche visto il lato più leggero di parkrun quest’anno con il lancio dei video irriverenti e stravaganti di “Come partecipare a parkrun” e “parkrun VIP”, che sono stati ispirati da approfondite intuizioni riguardo i più comuni malintesi che le persone hanno su parkrun e che impediscono loro di partecipare. Che ti piacciono questi filmati o no, sono sicuramente serviti a far parlare di noi, e con l’incredibile cifra di 706,229 parkrunner in tutto il mondo che hanno avuto scansionati i loro codici a barre per la prima volta quest’anno, stiamo sicuramente andando sempre più forte.

 

foto2

 

Riguardo più specificamente all’Italia, nel corso del 2018 siamo cresciuti molto, passando da circa 3000 registrati a più di 7000, da una media di circa 200 partecipanti a settimana a oltre 400 e da 7 eventi attivi ai 15 attualmente sparsi su tutto il territorio nazionale.

 

parkrun in Italia, solo nel corso dell’ultimo anno, ha portato per la prima volta a partecipare più di 5000 persone e ha visto ricoprire ruoli di volontario per più di 3000 volte. Donne, bambini, anziani e tutti quelli che hanno cercato un ambiente sicuro, gradevole e divertente, per correre o camminare in compagnia, lo hanno sicuramente trovato in un evento parkrun.

 

A giugno abbiamo unito le forze con il National Health Service nel Regno Unito per celebrare il suo 70 ° anniversario, con 360 eventi che hanno organizzato per l’occasione partecipazioni in costume per riconoscere l’enorme contributo dello staff NHS e rafforzare il contributo di parkrun nel settore sanitario.

 

L’enorme successo di questo evento – che ha visto un incredibile aumento del 14% della nostra presenza e della copertura nei media nazionali – ci ha fornito il trampolino di lancio per lanciare l’innovativa iniziativa Esercizi di parkrun due settimane più tardi. Ciò consente agli ambulatori del medico di base di collegarsi formalmente con il loro parkrun locale e offrire ai pazienti l’opzione di attività fisica piuttosto che i farmaci tradizionali. Sei mesi dopo e ci sono 550 “Esercizi di parkrun” certificati, oltre ai professionisti sanitari di tutto il settore che introducono i pazienti a parkrun e condividono l’impatto trasformazionale che si sta vivendo.​

 

Delle migliaia di storie stimolanti e commoventi che sono state condivise dai parkrunner di tutto il mondo quest’anno, quella che mi ha colpito di più riguarda Alfy Kirkley, uscito recentemente dal carcere, dove aveva conosciuto parkrun mentre stava scontando la pena.

 

In 17 settimane è passato da un sedicente “drogato di prigione” al detentore del record del percorso a Black Combe parkrun e, dopo il suo rilascio è diventato, insieme a sua figlia, un normale frequentatore del suo parkrun locale.

 

Alfy è uno dei numerosi detenuti che hanno parlato pubblicamente di come parkrun abbia fornito loro un’ancora di salvezza in carcere e li stia aiutando nel reinserimento nella società. Una delle mie foto preferite di quest’anno è di quattro prigionieri e del loro supervisore con le magliette n.25 di volontario.

 

foto3

 

Non sono stati gli unici parkrunner ad esibire con orgoglio le loro magliette traguardo quest’anno, con 2.000 persone a settimana che hanno guadagnato questi ambiti oggetti.

 

Dopo aver deciso di portare in proprio la produzione e la consegna delle magliette traguardo e aver lavorato a stretto contatto con Pro:Direct, abbiamo preso in consegna oltre 100.000 t-shirt e abbiamo introdotto un sistema di pre-ordine per aiutarci a smaltire l’arretrato per la prima volta. Un risultato mastodontico e che mira al futuro delle t-shirt traguardo. Sono anche molto felice che la nuova gamma Albicocca sia stata progettata e testata e sarà disponibile per essere ordinata all’inizio del nuovo anno.

 

Quando si tratta di abbigliamento, a livello personale il momento di maggiore orgoglio quest’anno l’ho vissuto con il lancio del marchio CONTRA. Questo è stato ispirato da migliaia di conversazioni con parkrunner di tutto il mondo per molti anni, disillusi e demotivati ​​dalla riluttanza dei marchi sportivi a progettare kit per ogni forma del corpo. Per quanto abbiamo potuto lavorare duramente per 14 anni per rendere parkrun il più accessibile e inclusivo possibile, ho capito che l’abbigliamento era un ostacolo che dovevamo superare.

 

CONTRA completa parkrun ridefinendo ulteriormente ciò che può considerarsi fisicamente attivo. Molte persone (compresi i tradizionali marchi di abbigliamento sportivo) hanno detto che non si poteva fare. È certamente una grande sfida, ma i primi segnali con il kit pilota sono incredibilmente incoraggianti. L’ultimo pezzo del puzzle è che tutti i profitti di CONTRA vanno a parkrun. È un altro modo per garantire che parkrun possa rimanere gratis, per sempre, per tutti.

 

foto4

 

Mentre continuiamo ad espanderci a un ritmo senza precedenti, anche i costi coinvolti aumentano. Nel mio messaggio dello scorso anno ho parlato della costante sfida che abbiamo sempre affrontato per garantire che parkrun abbia la sicurezza finanziaria per mantenere il nostro impegno a offrire eventi settimanali gratuiti per chiunque voglia partecipare – per sempre.​

 

Questa è l’unica cosa che mi ha causato le notti più insonni dal 2004 e, per riuscire a trovare sempre più modi per affrontare questa sfida crescente, abbiamo lavorato duramente per diversi anni per diversificare le modalità con le quali parkrun può aumentare il reddito richiesto. Pertanto, sono lieto di annunciare che ora abbiamo un livello di controllo finanziario su parkrun più grande che mai, il che ci colloca in una posizione incredibilmente forte per portare parkrun a più persone in più comunità.

 

foto5

 

Grazie per il vostro continuo sostegno a parkrun, e lasciatemi cogliere l’occasione per augurarvi un felice 2019 pieno di parkrun!

 

PSH

Condividi con gli amici:

Partecipa alla discussione:

copertina

parkrunner del mese – Dicembre 2018

  Scusate il ritardo, ma siamo finalmente in grado di svelare la tanto attesa nomina di parkrunner del mese!   Per la prima volta andiamo in quel di Lucca per premiare una dei membri più presenti ed attivi del nuovo, ma già famoso ed apprezzatissimo evento di Mura di Lucca parkrun.   Si tratta di una parkrunner d’eccezione,…

43047146_1942280585887290_5900930644002734080_o

1001 eventi parkrun in Italia!

  Con gli eventi tenuti in Italia sabato 5 gennaio, malgrado il freddo intenso abbia caratterizzato un pò tutta la penisola, parkrun ha superato il migliaio di manifestazioni totalizzando 1001 eventi da quando, il 23 maggio 2015, è sbarcato in Italia.   Ovviamente, detentore del record di eventi è Uditore parkrun, uno dei tre eventi…