Vita da parkrunner - 22nd February 2019
Tags:

Dal Sudafrica a Milano Nord parkrun

Stella

 

Sono volontaria e runner al Botanical Garden parkrun, Pretoria e recentemente ho fatto un viaggio di 10 giorni, zaino in spalla, per visitare mia figlia, Chantene, in Francia.

 

Dopo essere atterrata all’aeroporto di Nizza, abbiamo preso insieme un autobus per Milano, in Italia, per partecipare al loro parkrun. Ho pure mandato una email al parkrun per assicurarmi che si tenesse comunque l’evento malgrado il clima di freddo estremo!

 

Accidenti, faceva veramente freddo… -5 e quando ho lasciato il SA c’erano 38 °C.

 

La gente è stata così amichevole ed essendo abituati a vedere più di 1600 corridori a Botanical Gardens abbiamo incontrato lì circa 46 persone partecipanti. La corsa è stata bellissima ed il percorso è costituito da due giri.

 

Tra l’inglese e uno stentato francese siamo riusciti a goderci la mattinata e, dopo parkrun, siamo stati invitati in caffetteria dove tutti hanno gustato un buon caffè o una cioccolata calda con broche!

 

Stella Bezuidenhout

Condividi con gli amici:

copertina

parkrunner del mese – Luglio 2019

  Per quanto, soprattutto negli ultimi tempi, la Gran Bretagna non si sia meritata molta stima, in particolar modo da parte dei suoi cugini europei, è innegabile che da lì siano venuti molti importanti contributi al benessere della civiltà occidentale. Uno di questi è sicuramente parkrun, ed i sudditi di sua maestà hanno dimostrato di…

copertina

Innamorarsi di Lucca… e di Mura di Lucca parkrun!

Riceviamo, e molto volentieri pubblichiamo, l’esperienza di una parkrunner inglese rimasta entusiasta della sua esperienza a Mura di Lucca parkrun, dopo essersi innamorata dell’affascinante città di Lucca.   Di seguito una libera traduzione in italiano e, per chi lo preferisse, l’originale in inglese.     Era da un po’ che non facevo un parkrun, ma…