Dicono di noi - 24th February 2019
Tags:

“parkrun” in Pineta

copertina

DAL GIORNALE “IL TIRRENO” - 23 febbraio/2019 - Martina Trivigno

 

“parkrun” in Pineta: correre tra gli alberi fa bene alla salute e anche all’amicizia

 

Un gruppo di una cinquantina di appassionati si trova ogni sabato nel parco termale con bandierine, cronometri e… i loro cani

 

LA STORIA

 

La scusa è quella di tenersi in forma, ma la comunità di “Terme parkrun”, a Montecatini, strizza l’occhio alla socializzazione e pure all’amicizia.

 

Sono quasi una cinquantina di persone, tra volontari, runner e camminatori. Ogni sabato mattina, alle 8,40 in punto (la partenza è alle 9), si ritrovano all’ingresso della Pineta termale: qualche scatto, un pò di stretching per riscaldarsi e via di corsa (ma qualcuno preferisce camminare) per 5 chilometri. Il parkrun non è nient’altro che un movimento non agonistico, fondato 15 anni fa in Inghilterra dal baronetto Paul Sinton-Hewitt.

 

Che nel 2004, con un gruppo di amici, organizzò una corsa (di 5 chilometri appunto) al Bushy Park di Teddington, nel sud di Londra. Ma da allora di strada ne è stata fatta: il parkrun è diventato un fenomeno globale, praticato in ben 20 Paesi del mondo da oltre 5 milioni di runner.

 

Nella città termale, invece, tutto è nato da un’idea di Antonietta Schettino, presidente dell’asd Montecatini Marathon, e di una sua atleta, Maria Maggi. C’è voluto tanto impegno (e anche una sostanziosa dose di buona volontà) ma alla fine ce l’hanno fatta. E il 16 dicembre dello scorso anno anche Montecatini ha avuto il suo primo “Terme parkrun”.

 

“Ormai è un appuntamento settimanale fisso – spiega Maggi, event director dell’iniziativa – un modo per mantenersi in forma, certo. ma proprio grazie alla passione per la corsa sono nate delle belle amicizie. La corsa o la camminata, all’interno del parco termale, sono gratuite e cronometrate.

 

Ci sono poi dei volontari, all’incirca una decina, che di volta in volta prendono il tempo o segnano il percorso con le bandierine”. Un gruppo sempre più affiatato, che non esclude neppure gli amici a quattro zampe. Anzi. “I cani sono i benvenuti – prosegue Maggi – e sempre più persone scelgono di partecipare all’evento accompagnati dai loro amici”.

 

Infine un appello: “Chiunque voglia partecipare, anche come volontario, non deve far altro che scrivere alla nostra pagina Facebook, Terme parkrun. Siamo una comunità in crescita, sempre pronta ad accogliere chi voglia condividere con noi i sani valori dello sport e dell’amicizia”.

 

Infine, ecco i volontari che, a turno, gestiscono l’evento: Antonietta Schettino, Patrizia Cinelli, Aldo D’Apice, Nunzia Izzo, Nicoletta Pagni, Antonella Garofalo, Rossella Marmi, Luca Grazzini, Tiziano Bonelli, Gianna Iaconiello, Patrizia Grazzini, Luisa Fresa, Daniela Sodini, Patrizia Fera, Silvia Birindelli, Patrizia Cinelli, Daniela Nerli, Marco Micheloni, Fabio Terreni, Marinella Diasio, Enza De Furia, Francesco Ferone, Anna Ormeni e Antonella Colligiani. I runner e i camminatori, invece, sono: Riccardo Barni, Stefano Calamai, Simone Fanali, Moira Cerofolini, Ana Bogles, Francesco Acerbi, Giulio Davini, Lorraine Flynn, Massimiliano Bozzi, Eugenia Gabor, Mileno Frediani, Michela Morini, Marco Tommei, Elisabetta Masi, Ruby Karina garcia Pizarro, Umberto lavorini, Tiziana Pacini, Mariella Rossi, Cinzia Meucci, Massimo Buonamici ed Elio Grazzini.

Condividi con gli amici:

copertina

parkrun sul Corriere Salentino

DAL SITO “corrieresalentino.it” - 12/07/2019   Salento parkrun, ogni sabato mattina di corsa con il Parco Rauccio come sfondo     LECCE – Da oltre un anno, anche in Salento, grazie a un gruppo di volontari, ha preso piede il parkrun, la corsa di 5 km cronometrata e completamente gratuita che si corre ogni sabato mattina all’interno dei parchi urbani.   L’articolo…

copertina

parkrunner del mese – Giugno 2019

  Ed eccoci alla consueta amata rubrica del parkrunner del mese.   Questa volta ritroviamo una coppia meritevole di questo ambito riconoscimento e ritorniamo, dopo nove mesi, nel bellissimo evento toscano di Firenze parkrun!   La coppia in questione si è scatenata nel rispondere alle consuete domande e vi preannuncio una piacevole e divertente lettura.  …