Riconoscimenti - 3rd March 2019
Tags:

parkrunner del mese – Febbraio 2019

copertina

 

Questo mese doppia novità: ritroviamo dopo diverso tempo una coppia (e che coppia!) e, per la prima volta, ci spostiamo a Foro Italico parkrun!

 

Apprestiamoci a conoscere due magnifiche persone, oltre che valenti corridori ed efficientissimi volontari.

 

Signore e signori, ecco a voi, per il mese di febbraio, i parkrunner del mese:

 

parkrunner

Riccardo Hartl (a sin.) e Dario Pomara (a des.)

 

 

Nome: Riccardo Hartl e Dario Pomara.

 

Club: Nessuno.

 

Età: 51 e 23.

 

Home Run: Foro Italico

 

Occupazione: Riccardo: Operatore call center, gestore affitta camere, supervisore Herbalife; Dario: Studente.

 

Corsa su strada o trail?: Riccardo: Trail di Monte Pellegrino; Dario: Preferisco corsa su strada, ma un giorno mi piacerebbe fare un trail.

 

Numero di partecipazioniRiccardo: 16; Dario: 23.

 

Numero di volontariatiRiccardo: 82; Dario: 14.

 

Ruolo preferito da volontarioRiccardo: Run Director; Dario: Mi piacciono tutti, ma se devo sceglierne uno dico il fotografo!

 

Cosa fai quando vai al parkrunRiccardoQuando vado a parkrun faccio di tutto… Dall’issare la bandiera fino all’ammaina bandieraDario: Aiuto Riccardo ad allestire l’evento .

 

Come parkrun ha cambiato il tuo modo di interpretare la corsaRiccardo: Condivido la corsa chiacchierando con gli altri runner senza pensare al risultato o alla prestazione agonistica; DarioGrazie a parkrun mi sono innamorato del podismo in generale, la corsa è diventata parte della mia vita.

 

Cosa ti piace di più di parkrun: RiccardoIl sorriso e l’appuntamento non scritto o obbligatorio…Dario: Passare un sabato mattina diverso dal solito e fare nuove amicizie, ma anche la possibilità di “collezionare” parkrun esteri quando si è in vacanza!

 

Il ricordo più memorabile o la cosa più divertente di parkrun: Riccardo: Il ricordo più divertente è stato quello dei visi stupiti dei corridori la prima volta che ho sostituito Giorgio Cambiano, abituale Direttore di Corsa a Uditore parkrun…; Dario: Il ricordo più memorabile sicuramente il mio primo parkrun, non conoscevo nessuno! Ora invece conosco tutti, con alcuni siamo diventati ottimi amici.

 

Cosa dicono di loro: Dario e Riccardo hanno accolto, sin dal primo momento che l’hanno conosciuto, il progetto parkrun. Al momento del bisogno ci sono sempre stati e, senza di loro, sarebbe difficile assicurare lo svolgimeto di Foro Italico parkrun ogni sabato! La loro doppia esperienza come corridori e volontari li completa come parkrunner. Sono allo stesso tempo competitivi e con la sensibilità giusta per apprezzare l’ethos di parkrun.

 

Riccardo e Dario si guadagnano un bell’omaggio, offerto dal nostro affezionato sponsor IdeeGreen: una T-shirt tecnica appositamente realizzata per i parkrunner del mese. Congratulazioni!

 

 

logo IdeeGreen con sito

Condividi con gli amici:

copertina

Aggiornamento COVID-19 (Coronavirus): 30 giugno

Quando mancano solo pochi giorni alla riapertura dil parkrun New Zealand, sembra proprio che stiamo facendo grandi progressi e, dopo 15 sabati senza un solo parkrun in nessuna parte del mondo, questo fine settimana possiamo tutti festeggiare un grande passo avanti.   Tutti hanno lavorato sodo e hanno atteso pazientemente, e possiamo tutti essere orgogliosi…

88970647_519076012134459_8748252639923273728_o

Riflettori puntati su: Singapore

Continua la nostra esplorazione della famiglia parkrun, che è formata da 22 paesi in tutto il mondo.   Questa settimana tocca a Singapore! L’Event Ambassador Dominic Watkins ci racconta com’è andata…   Quando Carol Cunningham, prima direttrice dell’evento Albert Melbourne parkrun in Australia, nel 2013 ricevette un trasferimento di lavoro da Melbourne a Singapore, il…