Notizie - 23rd October 2019
Tags:

Perché non partecipano TUTTI a parkrun?!

copertina

 

Una domanda che mi pongo spesso, osservando quanta felicità traspare da chi partecipa a parkrun, è la seguente:

 

Se è gratuito e così bello, perché non partecipano tutti a parkrun?!

 

Una bella domanda, molto spesso postaci dai tanti turisti che vengono a trovarci da paesi in cui parkrun è molto popolare. Di seguito proveremo ad analizzare alcuni dei motivi per cui potrebbe verificarsi questo paradosso…

 

foto1

 

Molti non hanno ancora sentito parlare di parkrun

 

Hanno parlato di noi alla radio, ne hanno scritto sui giornali nazionali, sui giornali locali, sulle riviste, su internet… ma ci sono ancora molte persone che non hanno sentito parlare di parkrun.

 

Sebbene parkrun sia un’organizzazione internazionale, è gestita in modo molto economico e non possiamo permetterci di spendere denaro per il marketing o la pubblicità. Il passaparola e i canali dei social media sono il modo principale per spargere la voce su ciò che facciamo. E questa è una grande differenza rispetto ad altri eventi o gruppi che hanno grandi budget di marketing e pubblicitari.

 

Puoi fare qualcosa? Certamente! Racconta ad amici, colleghi e familiari di parkrun e, ancora meglio, portali con te alla prossima occasione e fai sperimentare loro la bellezza di partecipare!

 

 

Le persone fanno quello che sono abituate a fare

 

parkrun è relativamente nuovo sulla scena italiana ed è un po’ diverso dalle altre manifestazioni podistiche. Se partecipi sempre, ogni anno, alla tua gara del cuore e ti alleni con lo stesso metodo da anni, probabilmente non ritieni che ci possa essere spazio per un evento di 5 km al sabato mattina. Ma ai parkrunner piace partecipare ad altre competizioni sportive (dopotutto, parkrun non è una gara) e c’è molto da scegliere nel nostro Paese.

 

Ma non ci sono tanti altri eventi GRATUITI, SETTIMANALI e CRONOMETRATI.

 

Diamo alla gente la possibilità di partecipare ad un evento ricorrente attraverso il quale possono sentirsi parte attiva di una comunità, fare nuove amicizie ed avere la possibilità di esercitarsi regolarmente per migliorare la propria forma fisica, non solo una volta all’anno.

 

parkrun è un’ottima occasione per iniziare a migliorare la tua forma fisica prima di prendere parte a un evento forse più lungo, come una 10 km o una mezza maratona. Partecipando e migliorando gradualmente il tuo PB avrai sempre più fiducia nelle tue capacità e ti sentirai pronto per affrontare il tuo obiettivo principale.

 

foto2

 

La gente pensa che ci sia sotto una fregatura…

 

Sì, lo so, dobbiamo sempre spiegarlo… non c’è niente da fare!

Siamo davvero una corsa settimanale gratuita, organizzata da volontari. Qui in Italia riceverai una newsletter periodica che potrà a volte contenere alcune immagini per l’acquisto di braccialetti con codice a barre, magliette o borracce parkrun (se ti va di acquistare alcuni di questi prodotti, fallo! Tutti i profitti tornano a parkrun…), ma è tutto qui. Non c’è nulla di nascosto!

 

E poiché i nostri eventi sono gratuiti, non ti verrà costantemente ricordato di iscriverti prima di quella data perché altrimenti il prezzo salirà di nuovo!

 

Anche qui, potresti essere di grande aiuto spiegando ai tuoi amici scettici che puoi testimoniare per esperienza diretta che parkrun è GRATIS, PER TUTTI, PER SEMPRE!

 

 

Molti pensano di essere troppo lenti

 

Dalle ricerche condotte in altri paesi parkrun, sappiamo che una delle maggiori barriere che impediscono alle persone di avvicinarsi a parkrun e di prender parte ad un evento, è che pensano di essere troppo lente, che finiranno con arrivare per ultime, che saranno considerate non all’altezza degli altri partecipanti.

 

Facciamo tutto il possibile per cercare di rassicurare le persone sul fatto che NON sarà così. Il clima che si respira nei nostri eventi è quanto di più amichevole ed accogliente si possa desiderare.

 

TUTTE le persone vengono incoraggiate a partecipare, indipendentemente dalla loro velocità.

 

Puoi correre o camminare e i Camminatori di Coda fanno sì che nessuno finisca ultimo a parkrun. E il mitico supporto dei volontari in gilet giallo ti faranno sentire un eroe!

 

Se non sei convinto, perché non vieni un sabato solo a guardare, o ancora meglio, vieni a fare il volontario e scopri di persona quel che facciamo!

 

 foto3

 

La gente pensa che sia di stile troppo anglosassone

 

Poiché parkrun è iniziato nel Regno Unito, ed è stato un grande successo nei paesi anglosassoni, è vero che molto dello stile e dell’approccio allo sport sia tipico di quell’ambiente. Ma questo non significa che tantissimi partecipanti connazionali non si trovino benissimo con lo spirito di parkrun. Ne è la prova che, nella stragrande maggioranza dei casi, sono sempre più i partecipanti locali che quelli stranieri ad un evento.

 

Cerchiamo sempre di coniugare la bellezza dell’approccio semplice e schietto nei confronti dello sport e la grande sensibilità nei confronti del volontariato – caratteristiche tipicamente anglosassoni – con lo stile tutto italiano dell’accoglienza e della fantasia, che ha fatto tanto apprezzare i nostri eventi ai tanti visitatori stranieri.

 

Approfitta di questo sano e particolarmente riuscito mix di stile italiano e straniero per far conoscenza con tante culture diverse senza perdere l’occasione di gustare un’ottima fetta di torta locale!

 

foto4

 

Sono eventi poco frequentati

 

Beh, sì, forse ancora alcuni eventi parkrun in Italia raccolgono pochi partecipanti. Ma è solo questione di tempo.

 

A volte ci vuole un po’ di tempo perché tutti riescano a cogliere una nuova tendenza. Sappiamo che praticamente tutti quelli che vengono e partecipano per la prima volta a un parkrun vanno via soddisfatti, quindi vogliamo solo incoraggiare tutti a partecipare.

 

Non essere da meno! Vieni sabato al tuo evento locale, mostra il tuo sostegno e goditi la tua corsa gratuita cronometrata e settimanale di 5 km con la famiglia parkrun!

 

Fidati, parkrun continuerà a crescere in Italia e diventerà un fenomeno di massa. Ti aspettiamo!

Condividi con gli amici:

copertina 2

Pellerun benvenuto nel club dei 25 volontariati parkrun!

DAL BLOG “Podismo & Pellerun” – 9/11/2019 – articolo di Andrea Pelleriti.   Questa volta il nostro amico parkrunner e blogger Andrea Pelleriti ci parla dell’opportunità di fare il volontario a parkrun, anche per ricevere gratuitamente, dopo 25 volontariati, la bellissima maglietta viola N.25!   Oggi una sorpresa al #muradiluccaparkrun, il festeggiamento della mia 25° volta come volontario (parkvol…. Come dico…

copertina

Correre in qualsiasi misura riduce sensibilmente il rischio di morte

Un ulteriore motivo per partecipare a parkrun, mettendosi in moto anche soltanto una volta a settimana, ci viene fornito dall’associazione dei medici britannici, che hanno pubblicato un interessante articolo sul loro organo di stampa ufficiale.   Di seguito ne proponiamo una libera traduzione. Si può trovare la versione in lingua originale qui.     Ci…