Uncategorized - 30th October 2019
Tags:

La newsletter Ottobre 2019

copertina

 

Con questa newsletter andiamo a scoprire uno dei cinque eventi parkrun attualmente attivi in Sicilia, molto particolare per la sua posizione sul lungomare della città capoluogo.

 

Dario Pomara che, con l’aiuto di familiari e amici, anima e conduce l’apprezzato evento palermitano, ci illustra le caratteristiche e le ragioni del successo di Foro Italico parkrun!

 

 

Al Foro Italico parkrun il ruolo del protagonista lo svolge il mare. Si, perchè in Italia non ci sono altri parkrun dove si può correre o si può camminare guardando il mare della Cala. Questa particolarità rende unico il nostro evento portando tanti simpatici turisti da tutto il globo parkrunterrestre! I turisti sono sempre numerosi anche per la vicinanza con il magnifico centro storico palermitano: di fronte la partenza si nota la maestosa Porta Felice con il Cassaro che porta ai Quattro Canti!

 

75171142_412817429421590_7246438666845814784_o

 

Ma ovviamente non c’è soltanto il mare al Foro Italico parkrun: Riccardo gestisce l’evento facendo il briefing e parlando in inglese con gli amici turisti e io gli do’ una mano con foto e elaborazione risultati, ma senza il mitico gruppo dei volontari non riusciremmo ad andare avanti: parlo di Filippo Lo Nigro, Mario Bracco, Rosalia Russotto (mia nonna, nominata ormai capo addetta token!) e la sua amica Angela Lo Biundo. La menzione speciale va a Ciro, il custode del Parco della Salute, nel quale avviene la partenza, che ci fa trovare sempre tutto pronto ed è lui ad aprire il cancello del parco dando il via alle varie edizioni!

 

72624702_412817652754901_4588267112245493760_o

Tre pilastri di Foro Italico parkrun: Dario Pomara, Riccardo Hartl e Filippo Lo Nigro

 

Ho scritto due righe su mare e partenza, ma il percorso esattamente qual è? Partendo come già detto dal Parco della Salute, uscendo da quest’ultimo si gira a sinistra e si arriva fino alla fine del Foro Italico (seguendo i “birilli” che fanno da perimetro) dove si trova sempre uno dei volontari pronto a scattare foto ai partecipanti! Da lì altra svolta a sinistra tornando indietro, stavolta con la meravigliosa vista mare. Arrivando alla fine del Foro Italico, si svolta nuovamente a sinistra e poi a destra tornado al punto di partenza. Sono tre i giri da compiere per arrivare alla cifra dei 5 km.

 

72843131_419702882066378_4562165694044569600_n

Veduta panoramica della zona del percorso

 

In linea generale è un percorso veloce e lineare, ideale per i corridori che vogliono effettuare un PB, soprattutto in periodo primaverile/autunnale.
Capita ormai sempre più spesso, di poter avere a disposizione anche un bel rinfresco con succhi di frutta e acqua e, una bella torta fatta in casa da Erika, la mia splendida sorellina.

 

74293125_412817622754904_6763687409382064128_o

 

Il gruppo del Foro Italico si sta pian piano formando, nuovi amicizie si stanno creando e questo non può che fare piacere a chi ogni sabato cerca di rendere l’evento al meglio!

 

Dario Pomara

Foro Italico parkrun

 

Condividi con gli amici:

copertina 2

Pellerun benvenuto nel club dei 25 volontariati parkrun!

DAL BLOG “Podismo & Pellerun” – 9/11/2019 – articolo di Andrea Pelleriti.   Questa volta il nostro amico parkrunner e blogger Andrea Pelleriti ci parla dell’opportunità di fare il volontario a parkrun, anche per ricevere gratuitamente, dopo 25 volontariati, la bellissima maglietta viola N.25!   Oggi una sorpresa al #muradiluccaparkrun, il festeggiamento della mia 25° volta come volontario (parkvol…. Come dico…

copertina

Correre in qualsiasi misura riduce sensibilmente il rischio di morte

Un ulteriore motivo per partecipare a parkrun, mettendosi in moto anche soltanto una volta a settimana, ci viene fornito dall’associazione dei medici britannici, che hanno pubblicato un interessante articolo sul loro organo di stampa ufficiale.   Di seguito ne proponiamo una libera traduzione. Si può trovare la versione in lingua originale qui.     Ci…