Notizie - 30th June 2020
Tags:

Aggiornamento COVID-19 (Coronavirus): 30 giugno

copertina

Quando mancano solo pochi giorni alla riapertura dil parkrun New Zealand, sembra proprio che stiamo facendo grandi progressi e, dopo 15 sabati senza un solo parkrun in nessuna parte del mondo, questo fine settimana possiamo tutti festeggiare un grande passo avanti.

 

Tutti hanno lavorato sodo e hanno atteso pazientemente, e possiamo tutti essere orgogliosi di far parte della meravigliosa famiglia globale di parkrun.

 

In tutti gli altri 21 paesi che ospitano eventi parkrun le cose stanno pure cambiando rapidamente. Dalla scorsa settimana, ad esempio, abbiamo assistito a significativi allentamenti delle misure nei Paesi Bassi e in Australia. Naturalmente, non tutto è positivo, e nelle ultime 24 ore abbiamo anche assistito a un lockdown localizzato in parte del Regno Unito.

 

Continuiamo a seguire da vicino gli sviluppi a livello globale e ogni mattina ci incontriamo (virtualmente) per discutere di come stanno le cose, cosa deve essere fatto per supportare le comunità parkrun in questo momento e cosa deve essere messo in atto in modo da poter riaprire quando sarà il momento giusto.

 

Abbiamo tenuto queste riunioni ogni singolo giorno lavorativo da quando è iniziato il lockdown ed è molto chiaro che, finora, le cose si stanno muovendo in una direzione positiva e ogni giorno che passa è un giorno più vicino al tornare nei nostri parchi e spazi aperti, insieme.

 

Tuttavia, sappiamo che riaprire i nostri eventi (o mantenerli chiusi) in un determinato momento sarà controverso agli occhi di alcuni membri della nostra comunità. Non perché loro hanno torto e noi abbiamo ragione, ma perché, con una famiglia globale che conta sette milioni di persone, ci saranno pure sane differenze di opinione.

 

Ognuno di noi interpreterà le informazioni e rischierà in modo diverso, e di fronte alle stesse sfide formeremo ognuno delle conclusioni differenti. Guardando al futuro, quindi, ci aspettiamo che ci possa essere un periodo di tempo in cui in molti riterranno che dovremmo essere aperti, quando non lo siamo, ma successivamente un momento in cui molte persone riterranno che non dovremmo essere aperti, quando lo saremo. Durante quel periodo collaboreremo nel nostro processo decisionale, saremo trasparenti con il nostro ragionamento e ci assumeremo la responsabilità delle nostre azioni.

 

Grazie, come sempre, per la tua incredibile passione per parkrun.

 

Ce la stiamo facendo, tutti insieme.

 

Tom Williams

Chief Operating Officer

parkrun Global

Condividi con gli amici:

couple-4495742_640

Una introduzione alla consapevolezza

Con tutto ciò che sta accadendo nel mondo in questo momento, la capacità di ridurre lo stress e costruire la resilienza non è mai stata così rilevante o importante.   La dott.ssa Carolyn Ee è medico di medicina generale, ricercatrice, sostenitrice  di salute e benessere e runner. Il dottor Ee ci dice qualcosa di più sulla consapevolezza……

Tampere start photo

Riflettori puntati su: Finlandia

Continua la rubrica di esplorazione della famiglia parkrun, formata da 22 paesi di tutto il mondo.   Questa settimana tocca alla Finlandia, e il Country Manager Deri Thomas ci racconta la storia di parkrun Finland.       Il fatto che parkrun sia presente in Finlandia è in gran parte dovuto all’enorme entusiasmo e alla perseveranza…