Notizie - 27th October 2020
Tags:

Aggiornamento COVID-19 (Coronavirus): 27 ottobre

copertina

Sabato scorso siamo stati felicissimi di veder ripartire degli eventi parkrun in Giappone e in Australia occidentale. Insieme ai parkrun attualmente attivi in ​​Nuova Zelanda, in altri stati e territori australiani e nelle Isole Falkland, abbiamo visto 89 eventi accogliere più di 8.500 camminatori, jogger e corridori, con oltre 900 volontari, quasi cento dei quali hanno fatto volontariato con noi per la prima volta.

 

È veramente commovente vedere alcune delle nostre comunità parkrun tornare a riunirsi ancora. A poco a poco, ce la stiamo facendo.

 

Questo fine settimana riapriranno pure dei parkrun a Guernsey, nell’Australian Capital Territory (ACT) e nell’Isola di Man, portandoci a più di 100 eventi in tutto il mondo. E siamo lieti di annunciare il previsto ritorno degli eventi parkrun in Namibia, il 14 novembre.

 

Continuiamo a discutere con i nostri consociati, con lo staff di parkrun global, con i team locali e i volontari per progredire, dove possiamo, verso qualsiasi ulteriore opportunità di riportare parkrun negli altri nostri territori.

 

Nell’emisfero settentrionale, con l’arrivo dell’inverno, molte delle nostre regioni stanno registrando un aumento di nuove infezioni e, di conseguenza, un aumento delle restrizioni. Il nostro impegno a monitorare la situazione rimane, così come il nostro lavoro con gli organi competenti di governo e sanità pubblica per prendere la decisione giusta al momento giusto; per riportare parkrun in quelle comunità dove è sicuro e ragionevole farlo e dove le attuali linee guida lo consentono.

 

Questa settimana segnerà la fine del #parktoberfest ed è stato meraviglioso vedere così tanti parkrunner riunirsi per essere attivi, sociali e all’aria aperta, registrando un numero significativo di (non)parkrun. Più di 6.000 persone che devono ancora completare un vero parkrun hanno ora registrato un (non)parkrun. Mi piacerebbe accoglierli personalmente nella famiglia parkrun.

 

Con il passare di ogni giorno vediamo cambiamenti in tutti i 22 paesi in cui operiamo. La nostra missione di rendere il mondo un posto più sano e felice è più salda che mai e la nostra convinzione che parkrun abbia un ruolo significativo da svolgere per il benessere mentale e fisico continua a guidarci ogni giorno.

 

Grazie, come sempre.

 

Tom Williams

Chief Operating Officer

parkrun Global

Condividi con gli amici:

PR non eng Hero

Unisciti a noi per la #parkrunresolution!

Quale sarà la tua #parkrunresolution?   Nel prepararci a dare il benvenuto al nuovo anno, ci piacerebbe che tu creassi la tua #parkrunresolution e ti unissi a noi per una speciale campagna di otto settimane. Ecco tutto ciò che devi sapere.   Non c’è dubbio che il 2020 sia stato un anno particolarmente impegnativo e,…

42116079950_78981ddd14_o-900x416

Dalle parole ai fatti: La storia dei Camminatori di Coda

Nel giugno 2017, parkrun ha modificato il nome del volontario Corridore di Coda in Camminatore di Coda.   La responsabile di salute e benessere di parkrun Global, Chrissie Wellington ci descrive il processo decisionale e l’impegno di parkrun per l’inclusività.   Arrivare ultimi. Sentirsi esclusi. Essere ridicoli. Queste sono le vere paure per molte persone…