Notizie - 2nd March 2021
Tags:

Aggiornamento settimanale 2 marzo 2021

COVID_MARCH_WEEK_1

Ovunque tu ti trova nel mondo, è probabile che sia stato influenzato in qualche modo dalla pandemia COVID-19 (Coronavirus) che va avanti da circa un anno ormai. Sebbene sia stato chiarito che comunità diverse sono state influenzate in modi diversi, è stato un anno impegnativo per tutti.

 

Tuttavia, man mano che progrediscono le vaccinazioni, le cure mediche e la nostra comprensione del virus, c’è molto di cui essere positivi appena diamo uno sguardo ai prossimi 12 mesi.

 

Questa settimana ha visto 52.428 persone prendere parte ai nostri eventi in tutto il mondo, tra cui 2.523 persone che hanno completato per la prima volta un parkrun. Tutto questo è stato reso possibile da 4.915 volontari.

 

A causa dei recenti casi scoperti ad Auckland, il governo della Nuova Zelanda ha messo la città in lockdown e posto il resto del paese al livello di allarme 2 per sette giorni. Questo purtroppo significa che sabato 6 marzo in Nuova Zelanda non potranno svolgersi eventi. Si spera di tornare alla normale operatività la settimana successiva.

 

La scorsa settimana, nel Regno Unito, il Primo Ministro ha annunciato una “roadmap” per far uscire l’Inghilterra dal lockdown. Dopo aver valutato attentamente i suoi contenuti e le sue implicazioni per gli eventi parkrun, venerdì siamo stati entusiasti di annunciare il ritorno degli eventi junior parkrun dall’11 aprile e i 5k parkrun il 5 giugno. Allo stato attuale non c’è la chiarezza richiesta per confermare una data per le altre nazioni del Regno Unito, tuttavia, andando avanti, pubblicheremo un aggiornamento specifico per il Regno Unito, ogni venerdì, tramite il blog di parkrun in UK.

 

Domenica, il Sudafrica è passato al livello di allerta 1, che rappresenta una significativa riduzione delle restrizioni e un passo avanti verso il ritorno dei nostri eventi. Sfortunatamente, rimane un limite di 250 persone per le riunioni all’aperto e, con oltre un terzo dei nostri eventi sudafricani che hanno una partecipazione media superiore a quella cifra, non siamo ancora in grado di fare progressi in questa fase.

 

In tutto il resto del mondo parkrun stiamo iniziando a vedere dei governi cominciare a pensare seriamente a come poter allentare le restrizioni relative al COVID-19 nei prossimi mesi. Anche se non c’è nulla di significativo da segnalare in questo momento, seguiamo da vicino gli sviluppi e ci aspettiamo di vedere significativi passi avanti tra non molto.

 

#loveparkrun

 

Tom Williams

Chief Operating Officer

parkrun Global

Condividi con gli amici:

COVID_APR_WEEK_NEWS-3a13b2073044195a

Aggiornamento settimanale 13 aprile 2021

È stato fantastico veder tornare 48 eventi junior parkrun in Inghilterra domenica, con oltre 4.000 bambini che hanno tagliato il traguardo, di cui più di 1.000 hanno partecipato per la prima volta. Siamo immensamente orgogliosi di tutti i team degli eventi che hanno organizzato con successo i primi eventi parkrun in Inghilterra dopo 13 mesi…

insieme ma separati

Feedback dal campo

Una corsa simultanea! Un’idea diversa, ma fattibile per tutti quanti. Parlano Jenny e Suzi (una a Roma e l’altra a Firenze) e hanno fatto una corsa insieme! Si sono date appuntamento per le 7.30 di mattina,  scambiati messaggi Whatsapp per coordinare la partenza, e hanno fatto tante foto in tempo reale (scambiate sempre su Whatsapp) strada facendo.   Ha…