Vita da parkrunner - 13th April 2021

Feedback dal campo

insieme ma separati

Una corsa simultanea!
Un’idea diversa, ma fattibile per tutti quanti. Parlano Jenny e Suzi (una a Roma e l’altra a Firenze) e hanno fatto una corsa insieme! Si sono date appuntamento per le 7.30 di mattina,  scambiati messaggi Whatsapp per coordinare la partenza, e hanno fatto tante foto in tempo reale (scambiate sempre su Whatsapp) strada facendo.

 

Ha detto Jenny (Roma Pineto parkrun), quasi subito dopo:

 

Niente male riprendere la bella vecchia abitudine di alzarsi presto, e poi uscire senza temporeggiare, perché hai un appuntamento con un’amica e non vuoi deluderla. Spesso correre da sola, anche incontrando facce conosciute, è faticoso e le gambe non girano. Si torna a casa pensando “va bene… è fatta” ma senza quel senso di soddisfazione. Invece stavolta inconsciamente ho corso meglio e mi sono sentita più forte e meno infastidita dalla confusione intorno a me, perché non ero sola. In più c’è stato il divertimento di mostrare tramite una serie di foto il mio percorso, talmente diverso da quello di Suzi, e così ho visitato due posti diversi nello stesso momento! C’è stato un senso di trionfo nel concludere il mio allenamento e condividerlo, invece del solito sollievo. E quindi sono rientrata a casa carica ma soprattutto divertita: la cosa che conta di più dal mio punto di vista.

 

Diversamente parkrun!

 

Condividi con gli amici:

COVID_MAY_WEEK_2_NEWSpeg-c1bffbf79adc5d09

Aggiornamento settimanale 11 maggio 2021

È stato fantastico vedere più di 70.000 persone partecipare a 672 eventi parkrun in tutto il mondo, lo scorso fine settimana. Tra questi, siamo stati felicissimi di vedere in azione 146 eventi junior parkrun in Inghilterra e il primo evento junior che ha ripreso in Galles. Prima della fine di questo mese, dovrebbero riprendere altri…

Milano-Nord-parkrun-–-Posts-Facebook

Feedback dal campo

Oggi un grande amico e frequentatore del nostro parkrun ha completato con successo i 10km della Scarpa d’Oro a Vigevano. Abbiamo vissuto con grande apprensione nei mesi scorsi le sue vicissitudini legate al Covid che, con l’aiuto dell’eccezionale personale dell’Ospedale Niguarda, è riuscito a superare. Abbiamo grande rispetto per la salute di tutti e quindi…