Vita da parkrunner - 29th April 2021

Io partecipo a parkrun perché…

copertina

Negli anni abbiamo sentito tantissimi racconti (belli, brutti, difficili, divertenti) dei vari motivi perchè le persone hanno fatto quella primissima cammicorsa a parkrun.

 

E ci hanno fatto piangere, ridere, inorridire, spalancare gli occhi… e spesso ci hanno fatto tenerezza.

 

Qui di seguito alcuni esempi:

 

  • la curiosità – vedendo passare quella massa di persone tutte le settimane mi sono chiesto “chi sono e che fanno?”
  • la salute mentale – sapevo che dovevo fare qualcosa per crearmi un appuntamento settimanale ricorrente, un motivo per andare avanti, un modo per rendermi importante e indispensabile, e l’ho trovato facendo il volontario parkrun
  • il desiderio di iniziare un’attività sportiva; non avendo mai praticato nessuno sport nella mia vita (da adulto) mi sono detto “è l’ora di mettermi in moto”
  • il consiglio di un mio parente, già partecipante a parkrun, che mi ha parlato talmente bene dell’esperienza che alla fine mi ha convinto di provare anche una sola volta
  • la malattia – avendo scoperto che avevo un problema piuttosto grave di salute, avevo voglia di circondarmi di persone sconosciute ma anche positive, per stare insieme e ridere, senza pensare alla malattia
  • la dipendenza – soffro da anni di abuso di sostanze (alcool e droga) e per uscirne, tra le tante cose che ho fatto, ho iniziato anche a partecipare a parkun in modo continuativo
  • la solitudine – ho difficoltà a fare amicizia generalmente, ma trovo che a parkrun ho creato dei rapporti con persone che sono durevoli anche fuori dall’ambiente parkrun
  • un’incidente – sono stata vittima di un’incidente stradale che mi ma lasciato con diverse difficoltà di mobilità, e a parkrun io cammino, non corro mai, ma ogni settimana levo qualche secondo dal mio miglior tempo
  • dimagrire – onestamente ho perso giusto un paio di chili, ma ho scoperto un mondo interno molto bello, quindi va bene cosi!
  • controvoglia – non volevo partecipare, assolutamente no, eppure sono stato costretta dalla mia compagna, e prima del fermo mondiale dell’evento, non mancavo mai a ogni evento settimanale
  • per sbaglio – passeggiavo abitualmente da sola nel parco vicino casa, e vedevo sempre una banda di pazzi urlare, correre, mangiare le torte insieme, e uno di loro mi si è avvicinato per chiedermi se ero interessata a partecipare – chi è che dice di no a una fetta di torta alle 10 di mattina?
  • dall’app “Calendario Podismo” – io corro anche distanze molto lunghe, eppure quest’evento settimanale mi ha incuriosito, e mi sono presentato una settimana a provare – ora, quando le gare me lo permettono, vengo sempre a parkrun, troppo divertente!

 

I motivi di scoperta e aderenza a parkrun sono tantissimi. E sono tutti belli ed emozionanti. Se ci vuoi raccontare la tua motivazione, saremmo molto felici di scoprirla. Puoi scrivere all’indirizzo giorgio.cambiamo@parkrun.com (Regional Ambassador Italia).  Ci fa davvero piacere sentire le vostre storie!

 

Suzi Jenkins (A3896425)

parkrun Italia Ambassador

 

Condividi con gli amici:

download (2)

Una missione umile ma grande

Quasi 2.500 eventi tenuti, oltre 23.000 singoli partecipanti con quasi 100.000 parkrun completati tra di loro e più di 23.000 partecipazioni di volontari. Tutto In soli quattro anni.   Questo sabato parkrun Germania festeggia il suo quarto anniversario! Quale motivo migliore per dare un’occhiata più da vicino al paese che detiene il record per il maggior…

GLOBAL_1_NOV_WEEK_4-c1bd966ff7ec5d09

Per cosa sei grato?

Ogni anno, molti eventi parkrun in tutto il mondo festeggiano un “giorno speciale” dove possono tenere un parkrun supplementare al di fuori della solita edizione del sabato mattina.   Gli Stati Uniti stanno per celebrare il Ringraziamento, e al contempo il loro speciale “parkrundì”. Diamo un’occhiata insieme a questa tradizione.   Per gran parte della…