Vita da parkrunner - 31st December 2021

Il sabato del parkrun

copertina

Riceviamo, e molto volentieri pubblichiamo, una divertente poesia scritta da uno dei più assidui frequentatori di Uditore parkrun.

Buona lettura!

 

Il sabato del parkrun

 

Oggi è sabato giorno di festa.
Non è Pasqua, non è Natale,
Ma ce l’hai ormai nella testa,
Questo è sempre un giorno speciale.

 

Metto scarpe, tuta e maglietta.
Esco subito: vado di fretta
Alle nove al Parco Uditore
Come se lo dicesse il dottore.

 

Siamo in tanti e tutti affiatati
In partenza ci siamo schierati
Prima il briefing ed il saluto
Poi si parte: Chi si ferma è perduto”.

 

C’è chi corre come una lepre
E chi invece cammina sbuffando
Chi saltella e va salutando
E chi scatta le foto agli amici.

 

Sono cinque chilometri in tutto
Senza vinti né vincitori
E all’arrivo sei celebrato
Come se avessi vinto tre ori.

 

Non si vince e nemmeno si perde
Perché parkrun funziona così.
Noi corriamo all’aperto e nel verde.
Ci vediamo ogni sabato lì.

 

Roberto Arata (A1988125)

Condividi con gli amici:

breaking stereotypes

Rompere gli stereotipi

parkrun è il posto migliore per passare un sabato mattina nel modo più divertente – cioè essendo attivi, sorridendo e passando tempo con gli altri. Tutti, a prescindere dalle loro abilità fisiche, troveranno un posto a parkrun.   E’ pure un luogo che può essere utilizzato da altre organizzazioni per aiutare i loro clienti. Per…

Jono-Whitehead-2

Più persone disabili a parkrun

Jono Whitehead usa una carrozzina e parkrun gli è stato consigliato da una sua amica che corre con un frame runner (deambulatore sportivo da corsa, un triciclo senza pedali e con un supporto per la parte superiore del corpo che assiste le persone disabili a correre). Inizialmente non era molto convinto, ma quando è arrivato…