Dicono di noi - 1st February 2022

La comunità straniera ai parkrun italiani

IMG_20200111_100700 (1)

È facile immaginarsi che chi frequenti per la prima volta un qualsiasi parkrun italiano si domandi il perché in ogni evento vi sia la presenza forte e costante di persone provenienti da varie parti del mondo e in particolare dai paesi anglosassoni. La risposta risiede nel fatto che in molte nazioni prendere parte a parkrun, sia come volontario che come runner/camminatore, rientra in uno stile di vita fortunatamente diffuso e condiviso. Un appuntamento veramente importante e irrinunciabile. Così diventa automatico il fatto che chi si trovi a programmare un viaggio in Italia includa nelle tappe uno o più eventi o che addirittura tali viaggi vengano organizzati in loro funzione. Un vero e proprio turismo basato su parkrun.

 

Altro discorso vale per gli stranieri che, per lavoro o ragioni di altro tipo, risiedono nella penisola. Tra di loro capita d’incontrare sia chi conosceva e frequentava parkrun anche nel paese d’origine, sia chi, per la prima volta, ha avuto modo di venire a contatto con questa splendida e sorprendente realtà. Per entrambe le categorie parkrun diventa un punto d’incontro imprescindibile, palestra e bar nello stesso tempo, centro culturale e ricreativo. Un luogo dove poter parlare, camminare, correre e parlare la propria lingua, un luogo dove sentirsi parte integrante di una comunità che prescinde da ogni differenza linguistica e culturale. In sintesi: trovare un angolo di casa anche in Italia, a migliaia di chilometri di distanza dalla propria nazione.

 

I parkrun italiani sono davvero per tutti!

 

Luciano Giovannini (A4421610)

Ambassador Team Italy

Condividi con gli amici:

18 birthday

18 anni di parkrun

Per festeggiare il nostro 18esimo compleanno, riflettiamo sui primi 18 anni di parkrun!   L’inizio   Sabato 2 ottobre 2004, 13 corridori e cinque volontari si presentarono al Bushy Park di Teddington, Londra, per una corsa cronometrata gratuita di 5 km, nota all’epoca come Bushy Park Time Trial.   Paul e Joanne Sinton-Hewitt, Duncan Gaskell,…

parkwalker

Spiegazione del ruolo di parkwalker

Come parte della campagna parkwalk di ottobre, sarà introdotto un ruolo di volontariato completamente nuovo: il parkwalker!   È stato creato per dimostrare che camminare a parkrun è una cosa che viene incoraggiata ed apprezzata.   Perché “parkwalker”?   L’inclusività e la partecipazione, piuttosto che la velocità, sono stati un principio fondamentale di parkrun fin…