Vita da parkrunner - 12th maggio 2022

parkrun Nuova Zelanda compie 10 anni

NZ10_cover

Festeggiamo dieci anni di parkrun in Nuova Zelanda! Il 5 maggio 2012, 89 persone, compresi i volontari hanno partecipato al primo evento in assoluto all’argine del fiume a Lower Hutt.

 

Lian e Noel de Charmoy hanno introdotto parkrun in Nuova Zelanda dopo essere andati a trovare il loro caro amico nonché fondatore di parkrun Paul Sinton-Hewitt a Bushy Park a Londra. Ci sono voluti tre anni prima che parkrun potesse avere successo dall’altra parte del mondo, ma è stata una decisione che ha cambiato la vita di tanti.

 

NZ10_L&N

 

Nel 2012, il tempo medio per completare i percorsi di parkrun in Nuova Zelanda era 27:44. Finora nel 2022, è 32:35. Festeggiamo questo fatto perché dimostra che parkrun ha rotto le barriere sempre di più per quanto riguarda la partecipazione e ha accolto sempre più persone che non erano abituati a fare attività fisica.

 

NZ10_walkers

 

Negli ultimi dieci anni, si sono create amicizie e abitudini salutari per tante persone. Conosceremo l’impatto della presenza di parkrun nella propria vita grazie a 4 partecipanti che erano presenti a quel primo evento.

 

Allan Hartley

 

“Mi ha cambiato la vita”.

 

NZ10_alan

 

Allan ha scoperto parkrun dopo aver letto nel giornale locale del lancio imminente del parkrun di Lower Hutt.

 

“Ho iniziato a correre per mantenermi in forma circa un anno prima del primo parkrun e avevo un compagno di corsa che aveva la caviglia indolenzita. Questo significava che correvo da solo senza avere una vera motivazione per farlo. Quando ho letto l’articolo ho pensato che fosse un’idea fantastica.”

 

NZ10_LHp1

 

“Mi piaceva il fatto che c’era un sacco di altra gente; che non dovevo correre da solo. Guardando indietro, mi ha cambiato tutto il weekend.”

“Lavoravo sodo tutta la settimana, poi quando arrivava il sabato, me ne stavo fermo, senza fare un granché. Ma quando ti dovevi alzare per fare un parkrun alle 8 del mattino, pensavo ‘cosa posso fare dopo?”

 

“Mia moglie ha notato un cambiamento nell’arco del weekend; ero più produttivo.”

 

NZ10_vol_hug2

 

Grazie alla sua partecipazione regolare al parkrun di Lower Hutt, Allan si è reso conto che poteva lanciare un evento nuovo a Upper Hutt e nel gennaio 2021 ha iniziato il parkrun ti Trentham Memorial.

 

“Non partecipo ad eventi e non corro lunghe distanze ma continuo a correre da due a quattro volte a settimana grazie al mio coinvolgimento presso parkrun. Se non fosse stato per parkrun non so se avrei continuato per così tanto tempo.”

 

“E’ l’aspetto sociale ogni settimana e la motivazione di rimanere costante.”

 

“Mi piace vedere altre persone che partecipano, che si divertono a camminare o correre, e mi piace ancora di più vederci al bar dopo dove si creano quelle amicizie con le persone che non avresti incontrato sennò in quel momento. Diventano la tua famiglia del sabato mattina.”

 

NZ10_cafe

 

Il consiglio di Allan è: se non hai ancora provato parkrun, prova solo a fare il primo. Poi vedi cosa succede!

 

Kent Stead and Amanda Bird

 

Le figlie di Ken Stead e Amanda Bird, Mahia, 11, e Georgia, 9, sono cresciute con parkrun. Ha aiutato la famiglia a creare delle abitudini salutari.

 

Kent e Amanda hanno completato il primo evento di parkrun a Lower Hutt. Amanda ha corso mentre era incinta di Georgia e parkrun continua ad essere una parte importante del loro weekend.

 

Kent and daughter

 

Da essere spinte in un passeggino a camminare e correre con i loro genitori – e nonni – parkrun è una certezza nella loro vita.

 

“Sentiamo dire ogni volta che parkrun è un ottimo modo per iniziare il weekend,” dice Kent.

 

“Socializzi come una famiglia, con altre famiglie e altre persone. Ci sono così tanti benefici, sia fisici che emotivi.”

NZ10_mountain

 

La coppia si è trasferita da Wellington a Auckland alla fine del 2013 dove si sono stabiliti nella comunità di parkrun.

 

Mahia ha accumulato più di 100 parkrun, mentre Georgia ne ha poco più di 50 ma Kent crede lo abbiano accompagnato nel passeggino almeno altre 100 volte a testa.

 

Ci sono state delle volte quando hanno camminato o corso uno o due giri del percorso di Western Springs anziché tutti e tre.

 

“Non dobbiamo pensarci due volte quando si tratta di parkrun. Noi sappiamo che ci fa bene come genitori ma anche come modo per creare abitudini salutari per le nostre figlie.

NZ10_happy

 

“Ha dimostrato alle nostre figlie che essere attivi fisicamente può avere anche un aspetto sociale e divertente e può essere facile ma può anche diventare parte di una routine. Quando arriva sabato mattina, sappiamo già cosa ci aspetta, senza sorprese.”

 

Amanda ci racconta che partecipare a parkrun con le loro figlie è una buona opportunità per interagire tra di loro.

 

“Chiacchieriamo mentre corriamo senza altre distrazioni. Se non fosse per parkrun, ci sveglieremmo tardi e rimaremmo in pigiama tutto il giorno!”

 

Hanno trovato amici fantastici da quando si sono trasferiti a Auckland e hanno incoraggiato alcuni dei loro nuovi amici a partecipare ogni sabato.

 

“I nostri vicini hanno iniziato a partecipare pure con i loro figli. Ora ai nostri figli piace camminare e chiacchierare; è veramente un bell’ambiente positivo.”

NZ10_buggy

 

Bruce McCardle

 

Quando fai parte del modo di parkrun hai un amico ad ogni evento – anche se non lo sai ancora. Bruce McCardle ha amici in tutto il paese grazie al fatto che ha partecipato a questo evento comunitario gratuito.

 

“Andare a fare parkrun ha allargato il mio cerchio di amici. Sono cresciuto negli Scout, quindi ho un sacco di amici che ho conosciuto 40/50 anni fa. Sono ancora amici miei solo che si trovano sparsi in tutto il paese.”

 

NZ10_tree

 

“Poi c’è la mia famiglia e i miei colleghi, ma parkrun è qualcosa di diverso. Ti puoi presentare in pantaloncini, maglietta e scarpe da ginnastica e trovare una persona accanto che fa il netturbino, il dottore, o il politico senza saperlo.”

 

Bruce ha completato il percorso a Lower Hutt all’evento inaugurale e ora abita più vicino al parkrun di Greyside Woodside Trail. Fortunatamente lavora a Lower Hutt ogni sabato, quindi lo trovi solitamente ai parkrun di Trentham Memorial o Lower Hutt.

 

“Mi ha cambiato la vita – ha cambiato tutte le nostre vite.”

 

NZ10_female

 

“Mia moglie Fiona ed io abbiamo parlato recentemente di quello che avremmo fatto se non ci fosse stato parkrun.” Fiona si è inserita da poco nella comunità del parkrun di Greytown. “E’ fantastico che come coppia, lei sia entusiasta quanto me.” ha detto Bruce.

 

NZ10_bruce

 

“Recentemente abbiamo visitato Blenheim con amici che abbiamo conosciuto tramite parkrun e abbiamo partecipato al parkrun del posto insieme a loro. E’ stato bello condividere l’esperienza insieme a loro.”

 

Bruce ha sviluppato amicizie tramite parkrun che non sarebbe successo se non fosse per quell’esperienza condivisa ogni sabato mattina.

 

“A Greytown, Fiona stava camminando con un altro partecipante e hanno iniziato a parlare del luogo nel quale abitavano. Abbiamo scoperto che abitavamo dietro l’angolo l’un dall’altro. Ora siamo buoni amici. Sono sicuro che non ci saremmo incontrati se non fosse stato per parkrun.”

 

Anche se ora Bruce è appassionato di parkrun, si ricorda ancora come si sentiva quando si è presentato al suo primo evento.

 

“Ero nervoso, non sapevo di cosa si trattava, eppure ero fortunato perché ho conosciuto Richard McChesney (il direttore fondatore dell’evento) nel mio negozio di bici. Mi sono appassionato del concetto da quel primo evento.”

 

NZ10_vol_hug

 

Che questo weekend sia il tuo decimo anno di parkrun o la tua prima volta – l’esperienza è rimasta la stessa da quel primo giorno a Bushy Park nel 2004 e a Lower Hutt nel 2012. Una comunità inclusiva, colma di amicizie e abitudini salutari. Perché non ti aggreghi a noi?

Condividi con gli amici:

52303794673_cfc9ee5946_o

Ci siamo quasi a 1.000 parkrun!

Vi siete mai chiesti chi ha completato più parkrun in assoluto, o chi ha accumulato più crediti per il volontariato? Vi presentiamo Darren Wood e Nicki Clark!   Alcuni di voi vi sorprenderete a sapere che nessuno dei due parkrunner fu presente al primo parkrun nel 2004. Ma da quando Darren e Nicki iniziarono a…

GLOBAL VOL3

Sfatare i miti sul volontariato

Dalle nostre ricerche sul volontariato a parkrun quest’anno, abbiamo identificato otto miti diffusi che, a volte, possono impedire alle persone di fare volontariato. Intendiamo sfatare quei miti per l’ultima volta, per assicurarci che tutte le persone, a prescindere dalla loro età, le loro capacità e il loro background, sappiano che sono sempre benvenuti a parkrun….