Vita da parkrunner - 18th May 2022

E’ bello tornare

GL_MayWk3_Lead

Anne Hanley è contentissima di tornare a parkrun dopo essere stata sottoposta a cure e poi guarita dal cancro al seno. Qui ci racconta come si è sentita quando è tornata a parkrun.

 

Ho iniziato a fare parkrun perché è stato un modo per tornare a fare attività fisica in maniera costante ed era una cosa che io e mio marito potevamo fare insieme. Abbiamo iniziato al parkrun di Griffeen, poi il parkrun di Castletown è diventato il nostro parkrun locale perché si trovava più vicino a casa nostra.

 

 Anne Hanley 2

Quando partecipo a parkrun non batto nessun record, però, adoro partecipare e vedere tutti ogni settimana.

 

Durante il 2017 e il 2018 mi è stato diagnosticato il cancro al seno e sono stata sottoposta a diverse cure: chemioterapia, chirurgia, ricostruzione e radioterapia. Ricevere questa diagnosi è stato uno shock, ma una delle cose più difficili è stata comunicarlo alla mia famiglia e alle persone vicine a me.

 

Sono stata veramente fortunata a ricevere il sostegno della mia famiglia, dei miei amici e dell’équipe medico dell’ospedale di Saint James che mi hanno accompagnata sulla mia strada verso la guarigione.

 

Vorrei cogliere questa opportunità per sottolineare l’importanza dell’autopalpazione del seno. Molto probabilmente mi ha salvato la vita. Poi vorrei dire a chiunque stia facendo le cure in questo momento, rimanete positivi, tenete duro e guardate ad un futuro quando starai meglio e sarai più forte.

 

Sono tornata a parkrun, dopo la mia guarigione, all’inizio di quest’anno a febbraio. E’ stata una giornata fantastica, accompagnata dal tempo bellissimo con il sole che brillava continuamente. I volontari mi hanno regalato tanti sorrisi e incoraggiamento.

 

Il culmine è stato arrivare al traguardo. Ho percepito il più grande senso di realizzazione, e ho portato con me al traguardo quel giorno tutte le persone che hanno affrontato il cancro sia in maniera diretta che indiretta.

 

Il weekend scorso ho fatto volontariato per la prima volta al parkrun di Castletown e mi sono divertita molto a offrire sostegno a tutti i partecipanti di parkrun.

 

Anne Hanley 1

 

Spero di partecipare a parkrun tante volte quest’anno sia come corridore che volontario, forse proverò altri eventi in Irlanda se l’opportunità si presenta o a Londra quando vado a trovare mio figlio.

 

Anne Hanley 5

 

Vorrei ringraziare tutte le persone che fanno in modo che questi eventi vanno avanti, che incoraggiano gli altri a partecipare, fissando per tutti questa piccola sfida ogni settimana e garantendo un ambiente divertente. E’ un evento fantastico.

 

Anne Hanley

Condividi con gli amici:

1st-image-3

La festa nazionale del Canada

Il venerdi 1 luglio è la festa nazionale del Canada ed è una giornata speciale per i canadesi in tutto il mondo. Per festeggiare questo evento annuale, tanti parkrun organizzano un evento per celebrare la festa nazionale del Canada. Parliamo con alcuni partecipanti per chiedere cosa significa questa giornata per loro.   Come spiega il…

IMG_0697

L’ etica del volontario parkrun

Mi sono spesso interrogato su quali fossero i motivi che spingono una persona a prestare la propria opera come volontario a parkrun. Qual è il senso dello svegliarsi presto il sabato mattina, e del percorrere lunghi chilometri con la macchina per prestare la propria opera in modo assolutamente gratuito? Cosa li spinge a stare per…