Riconoscimenti - 17th novembre 2022

11 anni di parkrun Sudafrica!

Melkbosstrand

Il fine settimana scorso, parkrun Sudafrica ha compiuto 11 anni, e sono stati 11 anni fantastici! Per festeggiare, Bruce Fordyce, il presidente di parkrun Sudafrica riflette su com’è iniziato tutto e quanta strada abbiamo fatto.

 

Credo che fu un giorno a dicembre di qualche anno fa quando vidi involontariamente un messaggio sui social da un parkrun a Huddersfield nel Regno Unito che mi fece capire quanto sono unici e speciali i nostri parkrun sudafricani.

 

Il messaggio che vidi era più o meno questo:

 

“Forza, tutti quanti! E’  la giornata perfetta per fare parkrun, c’è un sole splendente, ci sono solo 3℃, non c’è ghiaccio nero per terra e una dei volontari pensa di aver visto un tasso!”

 

Quella stessa mattina eravamo al primo evento di Nkomazi parkrun. Nkomazi è un township (una baraccopoli) non tanto lontano dalla città di Komatipoort, vicino al confine con il Mozambico, e vicino al famoso Kruger National Park. Non riuscivo a trattenermi e quindi risposi:

 

“Forza, tutti quanti! Oggi è una giornata calda e afosa a Nkomazi. Il sole è caldissimo, ci sono solo 35℃ e c’è un percorso parkrun fantastico che passa in mezzo ai campi di canna di zucchero. Tuttavia, abbiamo dovuto rinviare la partenza perché alcuni volontari non riescono a superare i cinque leoni sdraiati in mezzo alla strada a Lower Sabie!”

 

Devo sottolineare che i leoni non erano sdraiati sul percorso di Nkomazi parkrun (se fosse stato così, forse avremmo ricevuto una risposta molto interessante dal Global Risk Assessment Team!). I leoni addormentati impedivano l’arrivo di alcuni volontari che alloggiavano nel Kruger National Park. Quel messaggio meraviglioso mi fece pensare che il Sudafrica avesse davvero dei parkrun splendidi e unici.

 

Villiersdorp

 

La fauna selvatica sudafricana è una caratteristica di tanti dei nostri parkrun; si vedono spesso le giraffe soprattutto a Umfolozi parkrun, le zebre si fanno vedere ad alcuni parkrun, mentre altri animali dalla famiglia dell’antilope e il cervo, per esempio, l’antilope saltante, l’impala, il blesbok e lo gnu sono presenti a tanti dei nostri parkrun. I pellicani, le balene e i delfini vengono avvistati spesso ai nostri parkrun costieri. La migrazione annuale delle sardine che accade sulla costa di Kwazulu-Natal, dove si svolgono alcuni dei nostri parkrun, è uno spettacolo di nuvole nere di miliardi di sardine che si muovono rapidamente tra le onde accompagnate da sule e rondini di mare che si tuffano in acqua e terrorizzate da squali, delfini e altra selvaggina di mare (North Beach, Blue Lagoon, Durban Point, Amanzimtoti, Uvongo).

 

Se sei un ornitologo appassionato, i nostri parkrun si vantano di una ricca varietà di uccelli.

 

E sì, ci sono anche i rettili, compreso i serpenti ma fortunatamente si vedono molto raramente.

 

E’ stato detto che il Sudafrica è “un mondo all’interno di un paese”, e questo viene illustrato nella presenza degli habitat molto diversi uno dall’altro nei quali si svolgono i nostri parkrun. Dai deserti (dove si svolgono Aggeneys e Springbok parkrun), alle montagne (luogo di Clarens, Harrismith e Cannibals Cave parkrun), i township (Mofolo Park e Bridgetown parkrun), le spiagge (Big Bay, Stilbaai e Malkbosstrand parkrun), i vigneti e i giardini (Roses e Franschoek parkrun), le riserve faunistiche (Hoedspruit e Klipspringer parkrun) e anche i centri urbani (Greenpoint e Century City parkrun). I parkrun del Sudafrica sono diversificati quanto il nostro popolo.

 

ZA_ANNIVERSARY_MODIMOLLE_2

 

Sterkfontein parkrun fa confine con i cavi ricchi di fossili nei quali si scoprirono alcuni dei primi fossili ominidi. I nostri parkrun più distanti comprendono quelli in Namibia e nelle zone più remote per esempio nel vasto Great Karoo (Loxton parkrun) e anche gli eventi in Eswatini.

 

Ma sono le persone che rendono i parkrun sudafricani talmente speciali, amichevoli e accoglienti. Cannibal’s Cave è un emozionante parkrun Zulu. Rondebult, Tsakane Wetlands, Mitchells Plain, Bidgetown, Kwanele, Mapetla e Mofolo sono tutti eventi che si svolgono nei township che hanno una loro energia speciale. Il riscaldamento con musica e danza è una parte importante di Rondebult parkrun. Un elemento speciale di Port Alfred parkrun è l’entusiasmo dei tanti volontari che provengono dalla casa di riposo locale e che dimostrano uno spirito di comunità meraviglioso ogni sabato mattina.

 

Heidedal

 

Alla fine, è il numero di persone che partecipano a parkrun che dimostra perfettamente come i sudafricani hanno abbracciato parkrun dal suo inizio 11 anni fa a Delta parkrun. Dai 26 partecipanti a Delta parkrun a più di 2.000 ad altri parkrun. Infatti, il nostro record di partecipazione è stato a North Beach un paio di anni fa con più di 2.500 partecipanti.

 

Ma la cosa più importante è che siamo fieri di una presenza notevole di camminatori nei parkrun in Sudafrica. Sei più che benvenuto a camminare ai nostri parkrun, non verrai ridicolizzato e riceverai il tuo tempo e risultato quando finisci il percorso. Siamo fieri che il tempo medio a parkrun è più di 42 minuti. La media più lenta nel mondo parkrun.

 

 

Drumblade

 

Per quanto la nostra famiglia parkrun attuale sia ricca e entusiasmante, siamo consapevoli che abbiamo solo scalfito la superficie. C’è una varietà entusiasmante di parkrun da esplorare, e una grande varietà di comunità che devono ancora scoprire parkrun. E ovviamente l’intero continente del Sudafrica sta ancora aspettando…

 

Sabato scorso abbiamo festeggiato 11 anni di Delta parkrun dove iniziò tutto in Sudafrica. E siamo molto emozionati di poter festeggiare questo anniversario mentre continuiamo a far partire ulteriori parkrun in altre comunità del Sudafrica.

 

Bruce Fordyce

Condividi con gli amici:

52303794673_cfc9ee5946_o

Ci siamo quasi a 1.000 parkrun!

Vi siete mai chiesti chi ha completato più parkrun in assoluto, o chi ha accumulato più crediti per il volontariato? Vi presentiamo Darren Wood e Nicki Clark!   Alcuni di voi vi sorprenderete a sapere che nessuno dei due parkrunner fu presente al primo parkrun nel 2004. Ma da quando Darren e Nicki iniziarono a…

GLOBAL VOL3

Sfatare i miti sul volontariato

Dalle nostre ricerche sul volontariato a parkrun quest’anno, abbiamo identificato otto miti diffusi che, a volte, possono impedire alle persone di fare volontariato. Intendiamo sfatare quei miti per l’ultima volta, per assicurarci che tutte le persone, a prescindere dalla loro età, le loro capacità e il loro background, sappiano che sono sempre benvenuti a parkrun….